Sicilia
    28 Novembre 2021 Aggiornato alle 17:06
    Cronaca

    Smantellate tre piazze di spaccio a Catania

    ​Droga ed estorsioni: 20 arresti. Utilizzati bambini come "cassieri"

    Le indagini hanno fatto luce anche su episodi estorsivi ai danni di un imprenditore e di una vittima del cosiddetto “cavallo di ritorno”
    di Redazione Cronaca WEB
    Credits © TGR Carabinieri di Catania
    Carabinieri di Catania
    L'operazione del comando provinciale dei carabinieri di Catania ha disarticolato alcuni gruppi criminali che gestivano 3 piazze di spaccio la cui base era il quartiere di San Cristoforo, roccaforte degli affiliati al gruppo San Cocimo. Le accuse a vario titolo sono tentata estorsione, estorsione in concorso, associazione finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, reati tutti aggravati dal “metodo mafioso”. Durante l'attività investigativa ritrovato e sequestrato il libro contabile “carta delle piazze di spaccio", nel quale venivano annotati i proventi delle attività illecite e le dosi di stupefacente vendute. le indagini, dopo la denuncia di un commerciante per tentata estorsione, hanno consentito di far luce anche sugli episodi estorsivi ai danni di un imprenditore e di una vittima del cosiddetto “cavallo di ritorno”. I bambini  venivano utilizzati anche come 'cassieri', all'ombra della mafia. L'attività di spaccio avveniva anche in presenza e con il coinvolgimento di bambini di 10 anni che in diverse occasioni ritiravano il denaro, indicando agli acquirenti il luogo nel quale potere ritirare lo stupefacente.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca