Sicilia
07 Agosto 2022 Aggiornato alle 16:25
Sport

Serie D, il Giarre escluso dal campionato

Il verdetto della Lega Nazionale Dilettanti ANTONELLO CARBONE
di Antonello Carbone
Credits © tgr campionato D
campionato D
watchfolder_TGR_SICILIA_08052 carbone calcio giarre.mxf
L’inesorabile verdetto della Lega Nazionale Dilettanti sull’esclusione del Giarre dal campionato di serie D è arrivato puntuale, atteso quasi con rassegnazione dalla piazza, già scettica sin da quando Benedetto Mancini si accostò alla società gialloblu promettendo salvezza, riscatto e ambizioni. I dubbi sull’imprenditore laziale erano alimentati dai precedenti flop, il più recente e clamoroso quello di Catania dopo Rieti e Latina e l’apparizione nel 2019 a Palermo insieme con i Tuttolomondo poco prima del fallimento della vecchia società rosanero. 
Su un’unica falsariga il copione: anticipi versati, successivi bonifici mai riscontrati, fidejussioni estere non riconosciute, valute straniere da convertire, liberatorie mai prodotte. Tira e molla che preannunciano una sorte segnata per i club, con tanto di invano ricorso prima dell’infausto epilogo. 
Stavolta a piangere sono i tifosi giarresi, specie coloro che ricordano la gloriosa stagione con Giampiero Ventura in panchina e la serie B sfiorata. 
La storia legherà dunque il nome di Mancini anche alla cancellazione dalla mappa del calcio del Giarre, altro sodalizio con 76 anni di storia, quanti quelli del Calcio Catania fallito lo scorso aprile con la stessa firma in calce. La speranza di risorgere, per i colori gialloblù, è ora legata a un titolo di Eccellenza, forse quello del Real Aci, ma i tempi sono assai stretti.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Sport