Sicilia
    13 Agosto 2020 Aggiornato alle 20:13
    Economia & Lavoro

    La protesta degli agricoltori del Belice: il grano pagato solo 17 centesimi

    Denunciano le tante campagne abbandonate perché sempre di più i costi superano i guadagni. Hanno sfilato con i loro trattori lungo la statale Palermo-Sciacca. Chiedono un prezzo di 40 centesimi al chilo
    di Antonio Sansonetti - riprese: Ernesto Scevoli - montaggio: Mariano Zuccaro

    Dopo le proteste del latte ecco quella del grano, dell'olio e del vino. Dopo gli allevatori della Sicilia orientale si fa sentire il mondo agricolo della valle del Belice e denunciano politiche comunitarie che svantaggiano il grano siciliano e hanno costretto molti agricoltori ad abbandonare i propri terreni. 

    A centinaia si sono radunati su un cavalcavia, gettato sull'asfalto il grano e poi sfilato con i trattori sulla Palermo-Sciacca. Chiedono che il prezzo del grano passi dai 17 centesimi al chilo attuali - che è meno del costo di produzione - ad almeno 40.

    Dalla Sicilia profonda un grido che vuole arrivare al governo regionale a Palermo, a quello nazionale a Roma, alla commissione europea a Bruxelles.

    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Economia & Lavoro