Sicilia
23 Luglio 2019 Aggiornato alle 21:46
Cronaca

La storia di Rosario Maria: vigile del fuoco eroe dimenticato

77 anni, una vita dedicata prima al sollevamento pesi e poi al servizio speleologico dei vigili del fuoco, oggi ha pesanti problemi fisici che gli rendono difficile anche camminare. "Mi è stato revocato l'assegno di accompagnamento", denuncia
di Agnese Licata - montaggio: Giuseppe Pitti

I ricordi di una vita,  i suoi tanti premi e riconoscimenti, Rosario Maria li guarda con orgoglio ma anche tristezza. Non c'è quasi uno spazio libero, nelle pareti della sua casa, a Palermo. 

A 77 anni, porta sul corpo i pesanti segni dei successi nel sollevamento pesi, prima, e dei 35 anni trascorsi poi in interventi sempre a limite nel gruppo speleologico dei vigili del fuoco, nato proprio con lui. Interventi che lo hanno portato a scoprire anche diversi cimiteri di mafia

Oggi fatica anche a camminare: problemi a tutte le articolazioni, doppia protesi alle anche, un'altra al ginocchio. E una moglie, malata, da assistere. Anche per fare la spesa deve farsi aiutare. Ssolo nel 2009 a Rosario Maria è stato riconosciuto l'assegno di accompagnamento. 2 anni fa, però, sospeso dall'Inps, per giunta con la richiesta di 6 mesi di arretrati. Una beffa contro cui ha fatto ricorso. 
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca