Sicilia
    19 Ottobre 2021 Aggiornato alle 14:16
    Spettacolo

    Il nuovo singolo del Libertango 5et

    "I’ll be there" è il nuovo brano

    "I’ll be there" è il nuovo brano del Libertango 5et estratto dal nuovo album “Point of no return”.
     L’album contiene dieci brani originali che sono il sunto della filosofia del gruppo: particolare attenzione per le contaminazioni; il jazz come solida radice su cui innestare altre culture musicali; infine, il contrappunto come metodo compositivo.
    “I’ll be there”, estratto dal nuovo album, è un brano fortemente evocativo e dal profondo impatto emotivo composto e arrangiato da Francesco Calì che ha voluto portare sonorità finora inedite per il quintetto coinvolgendo la TRP Studio Orchestra, un gruppo d’archi di dodici elementi.
    Spiega la band a proposito del nuovo singolo: «Il vuoto che lascia la perdita di una persona cara sembra incolmabile e non sempre il tempo affievolisce il dolore e l’angoscia. Tuttavia, la memoria della presenza, i piccoli gesti quotidiani, i momenti trascorsi insieme, l’odore... possono diventare un faro luminoso, un porto sicuro nei momenti difficili della vita. E allora non bisogna avere paura di continuare, perché quella persona ci sussurra sorridente” I’ll be there”, io ci sarò ogni qualvolta avrai bisogno di me”».
    Il videoclip ufficiale di “I’ll Be There”, animato dal collega sassofonista Cristiano Giardini, evoca, attraverso suggestive immagini di paesaggi naturali, lo sguardo amorevole di chi ci ha profondamente amato e continua a vegliare su di noi anche oltre la forma umana. È un monito a ricordare, e successivamente a tramandare, l’Amore nella sua essenza più pura, quello che scaturisce da una Madre. Le immagini dei paesaggi naturali hanno questo significato: per quanto possiamo vivere una realtà alterata e distopica, sono sempre i valori reali che danno senso alla vita.
     
    Il Libertango 5tet nasce nel 1992 dall'incontro tra Francesco Calì - fisarmonicista catanese - e Gino De Vita, chitarrista marsalese. Il gruppo si definisce come quintetto con l'ingresso di Marcello Leanza ai fiati, Giovanni Arena al basso e Ruggero Rotolo alla batteria. Sin dagli inizi, i tratti distintivi della band sono una spiccata predilezione per la Melodia, di chiara ispirazione mediterranea e un uso estensivo delle armonie jazzistiche. Nel progetto del Libertango 5tet convergono stili musicali da tutto il mondo: Tango, Jazz, Latin, ma anche evocativi echi Mediterranei. “Point of no return" è il terzo lavoro discografico, come i precedenti “Libertango” e “Nimra”, è prodotto dalla TRP Music
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Spettacolo