Sicilia
30 Giugno 2022 Aggiornato alle 18:32
Politica & Istituzioni

Musumeci e le elezioni regionali: "Presto toglierò il disturbo".

Il Presidente sarebbe pronto a un passo indietro, rinunciano alla sua ricandidatura. Giovedì chiarirà la sua posizione in una conferenza stampa
di Agnese Licata - montaggio: Maurizio Di Chiara

Giovedì chiarirà quella frase, detta martedì: "Presto toglierò il disturbo". Il presidente  Nello Musumeci, dopo la sfilza di reazioni legate alle sue dichiarazioni che lasciano immaginare la rinuncia a ricandidarsi alle prossime regionali, annuncia una conferenza stampa dove comunicherà le proprie decisioni sul voto di novembre. 

Ma già quanto detto da Musumeci durante la presentazione della mostra su Sant'Agata, a Catania, scuote un centrodestra alla ricerca di un accordo di coalizione e da mesi alle prese con lo scontro tra Musumeci e il leader di Forza Italia Gianfranco Miccichè. Per la prossima settimana è stata annunciata una riunione di tutti i partiti del centrodestra, compreso Fratelli d'Italia. Intanto, rincarare la dose Cateno De Luca, leader di Sicilia vera e anche lui candidato alle regionali. Parla di fallimento politico di Musumeci, ritiene che quelle parole nascondano invece una minaccia agli alleati: lasciare la Presidenza prima della fine del mandato. 

Guardando all'altro schieramento, quello del centrosinistra, sono giorni decisivi per il Partito democratico. Lunedì e martedì le assemblee dei circoli, in vista, giovedì, della direzione regionale dalla quale dovrebbe arrivare l'indicazione del candidato alle primarie di coalizione fissate pe il 23 luglio. Si fa il nome dell'europarlamentare Caterina Chinnici, ma non è l'unico sul tavolo mentre restano da decidere anche i confini della coalizione.  

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Politica & Istituzioni