Trento
19 Dicembre 2018 Aggiornato alle 06:31
Arte & Cultura

A tre giovani giornalisti trentini il premio dedicato a Renato Porro

A Luca Pianesi, Fabio Peterlongo e Marco Mazzurana l'edizione 2018 del premio promosso dal Corecom
Credits © Cons. Prov. Trento I tre giornalisti premiati con i componenti del Corecom
I tre giornalisti premiati con i componenti del Corecom
Destinato a giovani giornalisti il premio è dedicato a Renato Porro (1946 – 1998), docente alla facoltà di sociologia di Trento, studioso del mondo dei media, e fondatore, negli anni '90, di Indaco, istituto di formazione per giornalisti e studiosi dei mezzi di comunicazione. Porro fu uno dei padri del Corecom (Comitato Provinciale per le Comunicazioni della Provincia Autonoma di Trento).

Il primo premio dell'edizione 2018 è andato a Luca Pianesi de "Il Dolomiti", testata giornalistica online trentina, per due articoli dedicati ad un fatto di cronaca nera accaduto nel parco di Maso Ginocchio lo scorso anno: lo stupro, da parte dei due connazionali, di una ragazza di colore. Pianesi ha scritto due articoli che hanno portato alla scarcerazione, anche se il giudizio non è ancora aperto, di uno dei due arrestati. 

Secondo posto a Fabio Peterlongo che, su "Trentino Mese" ha scritto un articolo dal titolo "Il libro è un amico paziente" che racconta la vita di una figura molto nota e apprezzata a Trento: Maria Benigni. Libraia che, con la sorella, nel lontano 1939 aprì la libreria, che si trova a due passi da piazza del Duomo. 

Al terzo posto la storia di una donna trentina straordinaria pubblicata su Vita Trentina da Marco Mazzurana. "La Frau dell'integrazione", questo il titolo del pezzo, nel quale il giovane giornalista racconta la vita di Silvia Turrini, emigrata a 16 anni in Germania, del suo lavoro come assistente sociale alla Caritas al servizio degli emigrati italiani, del suo impegno, che continua ancor oggi a 77 anni, per aiutare i ragazzi nella loro vita scolastica perché, come ha detto, ha ancora voglia di combattere per il riscatto delle nuove generazioni.

Con l'edizione del Premio Porro 2018, come ha ricordato il presidente, il professor Carlo Buzzi si è concluso il lavoro del Corecom del Trentino per la quindicesima legislatura.

Potrebbero interessarti anche...

Altri articoli da Arte & Cultura