Trento
23 Ottobre 2019 Aggiornato alle 14:59
Cronaca

Ledro. Vino francese per la cena, ma è una truffa ai danni del ristoratore

La chiamano "la truffa del vino": una donna chiama il ristorante, prenota una cena per otto persone, ma chiede che venga servito del costoso vino francese. Suggerisce al ristoratore chi chiamare per acquistarlo, ma è un complice, che attua la truffa
Credits © tgrTrento La truffa del vino
La truffa del vino
A sventare la truffa i carabinieri di Ledro. Ecco come funziona. Una donna chiama il ristorante e si presenta come dottoressa o professoressa. Dice che vuole prenotare un tavolo per il giorno successivo per otto persone per il compleanno del marito, a cui vuol fare come regalo una confezione di sei bottiglie di un pregiato vino francese. Dato che questo prodotto non è venduto al dettaglio, ma solo ai ristoratori, la signora chiede al titolare di contattare il rappresentante della ditta importatrice per l’acquisto e che poi lei rimborserà. Il ristoratore chiama così il rappresentante, ovvero il complice, che contratta il prezzo di 500 euro, consigliando la rivendita a 900 euro, paventando un facile guadagno di 400 euro. A questo punto una persona si presenta con il cartone di vino e consegna al ristoratore in cambio dei 500 euro, ma solo dopo il titolare scopre di avere in mano vino da 2 euro a bottiglia.

I carabinieri sono al lavoro per verificare se gli stessi, almeno due, un uomo residente nel torinese, ed una donna, quella che ha avuto il primo contatto, hanno effettuato altre truffe in zona.
Sicuramente in altre zone d’Italia questa truffa è piuttosto diffusa.

I Carabinieri ora informeranno tutti gli esercenti per metterli al corrente della truffa ed evitare nuovi episodi.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca