Trento
12 Dicembre 2019 Aggiornato alle 19:39
Politica & Istituzioni

Trento. Approvata nella notte la variante al Prg

Il documento urbanistico è stato approvato con 24 voti. Soddisfatto il sindaco Andreatta. Il centrodestra: "Accolte le nostre indicazioni"
Credits © Tgr Trento Approvata la variante al Prg di Trento
Approvata la variante al Prg di Trento
Approvata nella notte la variante al Piano regolatore del comune di Trento.

Il documento - molto atteso e al centro di un duro scontro politico - è stato votato dalla maggioranza e dal gruppo di #InMovimento. Lega e centrodestra astenuti, contrari i 5 stelle.

Il via libera è arrivato dopo una maratona consiliare iniziata lunedì.

Sul documento urbanistico pesavano centinaia di emendamenti che sono stati poi ritirati alla luce di una mediazione tra lo stesso sindaco Andreatta e i diversi gruppi presenti in consiglio comunale.

Soddisfatto ovviamente il Primo cittadino: "E' i traguardo di un lavoro iniziato quasi 3 anni fa e che rappresentava uno dei punti cardine del programma di questi 5 anni."

Soddisfazione viene espressa anche dal "Centro destra unito - Lega, Civica Trentina e Forza Italia - per aver modificato in modo significativo la variante. La battaglia condotta in aula, non ostruzionistica ma costruttiva,ha mostrato - si legge nel comunicato - non solo l’elevata attenzione che il centro destra mostra da sempre per le istanze dei cittadini, ma anche l’esame attento dato alle modifiche urbanistiche proposte".

"Con l’approvazione del maxiemendamento finale, che raccoglie circa 40 modifiche del piano, abbiamo inserito degli interventi di ampio respiro per tutte le fasce di interesse. Alcuni esempi tra questi: l’inserimento nuovo bacino idrico sul Monte Bondone, la modifica di destinazione uso dell’immobile della CoFrut a Mattarello (cooperativa che conta 290 agricoltori),la possibilità per l’Università di estendere lo studentato nella zona di San Bartolomeo, l’introduzione sul lato nord del parco di Meltadi un corridoio verde con la possibilità di realizzare nuova viabilità e posti auto ed una innovativa ipotesi di Co-Housing nel lato ovest del terreno" 

Il documento - che aveva bisogno della maggioranza assoluta dei componenti il consiglio comunale - ha ricevuto 24 voti su 40 consiglieri.

24 voti favorevoli, 6 astenuti, 2 contrari. da considerare anche i consiglieri che non hanno partecipato al voto per incompatibilità sul progetto urbanistico.

 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Politica & Istituzioni