Trento
21 Agosto 2019 Aggiornato alle 07:41
Società

Arte contemporanea e alta cucina a braccetto a Rovereto

Lo chef stellato Alfio Ghezzi nuovo gestore della caffetteria del Mart

Dopo anni di chiusura la caffetteria del Museo riapre con un nome di grande effetto: la cucina di Alfio Ghezzi, due stelle Michelin, renderà ancora più attrattivo il Museo di Botta
Credits © Ufficio Comunicazione Mart La caffetteria del Mart
La caffetteria del Mart
È il trentino Alfio Ghezzi l’aggiudicatario della gara per la caffetteria del Mart.
Per quasi un decennio chef della Locanda Margon, allievo di Gualtiero Marchesi e di Andrea Berton, noto anche per le sue imprese sportive, Ghezzi è stato insignito di due stelle Michelin, la prima assegnata nel 2011, la seconda nel ’16.
Sarà lui a gestire la Caffetteria del Mart, recentemente rinnovata negli arredi da Mario Botta. Un restyling che dialoga con la Collezione del museo con un vero e proprio percorso attraverso arredi e design del XX secolo, rigorosamente made in Italy.
Lo chef stellato Alfio GhezziLo chef stellato Alfio Ghezzi
 Coerentemente con la nuova concezione di caffetteria museale, Alfio Ghezzi svilupperà il suo nuovo ambizioso progetto. Soddisfatto il Presidente del museo, Vittorio Sgarbi che ha commentato:
Il Mart deve vivere una stagione di gioia estendendo i piaceri al gusto, per una condizione estetica di felicità del vedere, del sentire e del godere.
Il Direttore Gianfranco Maraniello ha dichiarato

È motivo di enorme soddisfazione poter contare sulla qualità della prospettiva culturale che Alfio Ghezzi ha voluto proporre per il Mart, condividendo un orizzonte progettuale che riguarda non solo il Museo ma una sua più ampia visione territoriale alla quale stiamo lavorando.

 
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Società