Trento
21 Aprile 2021 Aggiornato alle 06:32
Ambiente

Razzie di M49 tra Besenello e Folgaria. "Attenzione agli animali domestici"

I vagabondaggi dell'orso più ricercato d'Italia continuano. E' entrato a Malga Valli sopra Besenello e ora si sarebbe spostato verso il Finonchio
Credits © TgrTrento L'orso M49 poco prima della fuga dal centro faunistico del Casteller
L'orso M49 poco prima della fuga dal centro faunistico del Casteller
M49 è riapparso tra Folgaria e Besenello. A scoprirlo il servizio foreste e fauna della Provincia di Trento, che ha già informato il sindaco Rech. Il primo cittadino, da parte sua, ha subito informato la popolazione, invitando tutti a tenere gli animali domestici in casa e a non lasciare cibo o rifiuti commestibili fuori dalle abitazioni. Stesse misure anche a Besenello dove il sindaco Christian Comperini raccomanda di non andare in giro in montagna, soprattutto accompagnati dai cani, nella zona della Scanuppia. Ora, avvisa Comperini, l'orso si sarebbe spostato verso il Finonchio.
Preoccupazioni comprensibili.  M49, da quando si è svegliato, si è fatto subito notare per una serie di razzie. Le ultime a Malga Valli, a 1700 metri sopra Besenello, e al bivacco di Prà de Gola.

Guarda il video

 
watchfolder_TGR_TRENTO_WEB_546940_Orso bidoni dritto - Copia.mxf
Qualche giorno fa era nella zona Vetriolo. Da inizio marzo tracce del suo passaggio c'erano state a Castello Molina di Fiemme, a Daiano, sull'Altopiano di Piné. Ha razziato diverse malghe: malga Pontara, malga Cambroncoi in val dei Mocheni, per arrivare poi nella zona di Levico e ora a Besenello e Folgaria.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Ambiente