Trento
    09 Agosto 2020 Aggiornato alle 19:56
    Politica & Istituzioni

    Approvato l'assestamento di bilancio

    L'approvazione dopo che il consigliere di opposizione Filippo Degasperi ha ritirato migliaia di emendamenti ostruzionistici. Approvata anche una risoluzione che impegna la giunta a predisporre interventi per contrastare la crisi provocata dal Covid
    Credits © tgrtrento Approvato l'assestamento di bilancio
    Approvato l'assestamento di bilancio
    Il colpo di scena è arrivato a mezzogiorno, quando una pec del consigliere di Onda Civica Filippo Degasperi ha annunciato il ritiro di migliaia di emendamenti ostruzionistici.

    Ieri le votazioni sugli emendamenti erano andate avanti fino alle 22, interrotti da un problema al sistema informatico, per riprendere questa mattina intorno alle 10.

    Grazie alla scelta di Degasperi, il consiglio provinciale di Trento - dopo una breve capigruppo - ha potuto riprendere i lavori e approvare l'assestamento di bilancio e successivamente il documento di economia e finanza provinciale.

    L'approvazione è arrivata dopo 4.756 votazioni  con 20 sì e le 2 astensioni degli unici consiglieri di minoranza - Ossanna e De Godenz - rimasti nell'emiciclo. 

    In merito a quest'ultimo, la maggioranza ha approvato una risoluzione che impegna la giunta a predisporre interventi per contrastare la crisi economica, che puntino su sanità, scuola, digitale, casa, infrastrutture e sostegno al reddito. Un impegno che riguarda anche i 217 milioni del governo.

    Proprio l'impossibilità di discutere in Consiglio l'allocazione di quelle risorse - che un emendamento destina al fondo di riserva della presidenza - aveva portato venerdì scorso le minoranze - con l'eccezione dei consiglieri De Godenz e Ossanna - ad abbandonare i lavori d'aula in polemica con la giunta e la maggiornanza. Un gesto senza precedenti, il commento di Fugatti.
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Politica & Istituzioni