Trento
    22 Ottobre 2020 Aggiornato alle 17:04
    Cronaca

    Trento

    Cagnolino in vendita, il pm sospende l'asta e lo affida alla Lav

    L'associazione fa sapere che "si adopererà da subito per inserirlo in una famiglia che possa prendersene cura con amore"
    Credits © LavTrentino Il cucciolo che sarà messo all'asta
    Il cucciolo che sarà messo all'asta
    Ricordate il caso del cucciolo messo in vendita all’asta dal tribunale di Trento, al prezzo di 100 euro (con possibilità di rilancio)? Ebbene, dopo la lettera scritta dalla Lav alla Procura, l'asta è stata sospesa e il cagnolino affidato alla stessa associazione che fa sapere che "si adopererà da subito per inserirlo in una famiglia idonea ad accoglierlo nella propria casa e nella propria vita".
     
     "Siamo molto contenti della decisione del pubblico ministero - è il commento di Simone Stefani, vice presidente Lav e responsabile della sede di Trento - che ha dimostrato grande sensibilità in un contesto normativo che spesso vede ancora gli animali come oggetti. Gli animali non sono cose, anche il diritto civile e penale deve tenerne conto".
     
     
       
     
     
     
     
     
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca