Trento
05 Dicembre 2020 Aggiornato alle 18:35
Ambiente

Meteo

Un'estate meteo senza anomalie (grazie all'anticiclone delle Azzorre)

L’estate 2020 è trascorsa senza particolari anomalie. Lo dice l'analisi dei dati fatta da MeteoTrentino
Credits © TgrTrento Veduta del Lago di Garda
Veduta del Lago di Garda
In estate l’anticiclone delle Azzorre tende a spostarsi a latitudini più settentrionali ed è in grado di confinare a nord delle Alpi le perturbazioni atlantiche, solitamente da metà giugno a metà agosto.
Nel 2020 questo spostamento verso nord è stato un po’ meno marcato e ha permesso spesso infiltrazioni di aria instabile che hanno determinato una frequente instabilità.
L’anticiclone africano è stato praticamente assente mentre nelle estati scorse le sue frequenti espansioni verso nord avevano determinato periodi con temperature elevate.
Per quanto riguarda le precipitazioni, l'analisi rileva l’assenza di periodi siccitosi ed una frequenza di giorni piovosi più elevata della media, per circa un terzo in più. La piovosità è risultata più alta della media ed in alcune stazioni è stata la seconda più alta dell’intera serie storica. Relativamente alle temperature, l’estate 2020 è risultata leggermente più calda della media ma meno calda di quella dello scorso anno. L’estate è cominciata piuttosto fresca con le prime due decadi di giugno sotto la media, mentre in seguito le temperature sono risultate spesso sopra la media, in particolare gli ultimi giorni di luglio, quando si è verificata una debole onda di calore.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Ambiente