Trento
17 Maggio 2022 Aggiornato alle 22:44
Società

Il lutto

E' morto Piergiorgio Cattani, unanime il cordoglio

La disabilità non gli aveva impedito l'impegno in campo civile e politico. Era presidente di Futura. Il presidente Fugatti: "Esempio di coraggio e tenacia"; Ianeselli: "Un guerriero gentile"; il vescovo Lauro: "voce colta e libera, ci mancherà"
Credits © Tgr Trento Piergiorgio Cattani, presidente di Futura
Piergiorgio Cattani, presidente di Futura
E' morto a Trento Piergiorgio Cattani, aveva 44 anni. Figura molto conosciuta nel mondo culturale, giornalistico e politico trentino. Autore di numerose pubblicazioni, era anche presidente del movimento politico "Futura".

Afflitto da una malattia degenerativa, era un intellettuale tra i più attivi a livello cittadino e provinciale. Aveva portato la sua testimonianza non solo nel campo della disabilità, ma anche in quello della più vasta società civile e politica.

Cattolico, aveva scritto proprio oggi un fondo sul quotidiano Trentino: "L'omosessualità non va tollerata ma approvata", vi si legge.

Colpito da distrofia muscolare, Cattani aveva fatto sue le lotte per i diritti dei disabili e per l'inclusione.

“Una mente lucida e forte, una persona tenace ed entusiasta, capace di aggregare – racconta la vicepresidente di Futura, Claudia Merighi – una scomparsa improvvisa che ci lascia scossi. Ieri sera ci aveva dato la buonanotte nella chat del partito, dopo aver chiacchierato della prossima riunione del direttivo, delle elezioni negli Stati Uniti, di Kamala Harris prima donna vicepresidente degli Stati Uniti. Si è spento dopo aver seguito la messa in tv, in tarda mattinata". 

Guarda il servizio di Raffaele Crocco

 
watchfolder_TGR_TRENTO_WEB_607545_morte Cattani Crocco Bosatra.mxf
Unanime il cordoglio del mondo politico. 

“La scomparsa di Piergiorgio Cattani priva tutta la comunità di un uomo che ha dato un grandissimo esempio di coraggio e tenacia. Per questo gli dobbiamo tutti essere grati”, scrive il presidente Fugatti
“Ciascuno di noi ha le proprie idee, i propri ideali - aggiunge Fugatti - ma è il modo con cui le difendiamo e le portiamo avanti che fa la differenza; nel suo caso, non può che suscitare rispetto quella sua intelligente e spesso provocatoria voglia di confronto, come pure il coraggio con cui ha saputo affrontare le difficoltà che hanno segnato fin troppo presto il suo cammino”. 

Cordoglio anche da parte del sindaco di Trento Ianeselli: “Una perdita per la città e per tutto il Trentino. Ha dimostrato come, pur con una vita complicata e difficile, si possa vivere in maniera davvero intensa. Un guerriero gentile, fragile eppure sempre presente".

Per l'arcivescovo Lauro Tisi, Piergiorgio Cattani ha rappresentato una "voce colta e libera, testimone della bellezza dell’umano oltre ogni pregiudizio, tradotta in intelligenza, capacità critica e senso di partecipazione non comuni, anche alla vita della Chiesa trentina, a cui molto mancherà”. Don Lauro esprime la propria vicinanza alla famiglia e alla comunità parrocchiale di Sant’Antonio a Trento, "privata di un collaboratore prezioso e umile".

 
Paolo Ghezzi, consigliere provinciale di Futuro e amico di lunga data di Piergiorgio Cattani, affida il suo saluto ad un tweet che riporta un messaggio ricevuto ieri sera.

"Grazie, fratellino. Mi hai colpito al cuore. Buon viaggio. Leggero".
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Società