Trento
16 Gennaio 2021 Aggiornato alle 13:53
Cronaca

Tragedia in montagna

Muore travolto da una valanga Etienne Bernard, giovane guida alpina fassana

Era disperso sul Pordoi da ieri pomeriggio. Parte della sua attrezzatura è stata individuata sotto una valanga in tarda serata. La salma recuperata poco prima delle 14
Credits © TgrTrento Etienne Bernard
Etienne Bernard
Etienne Bernard era guida alpina e maestro di sciEtienne Bernard era guida alpina e maestro di sci
Il luogo dove è stato recuperato il corpo dello scialpinistaIl luogo dove è stato recuperato il corpo dello scialpinista
La conosceva benissimo, quella montagna, fin da piccolo il Sass Pordoi per Etienne Bernard, 27enne guida alpina di Campitello di Fassa era stato il suo "parco divertimenti", perché arrampicare e sciare, come ripeteva spesso, erano ciò che aveva sempre amato fare, sulle orme di papà Renato, anch'egli guida alpina apprezzatissima in tutto l'arco alpino.
Una montagna che ieri pomeriggio (mercoledì 13 gennaio) l'ha trattenuto a sé mentre scendeva uno dei tanti canalini tra neve e roccia, come aveva fatto il giorno prima, insieme ad un amico.
Etienne era solo e da mezzogiorno il suo cellulare ha suonato a vuoto, senza risposta le chiamate della compagna . Le condizioni proibitive, il gelo, il vento incessante non hanno permesso all'elicottero di captare il segnale del suo artva.
Impossibile la ricerca aerea, da terra dopo aver triangolato il segnale del telefono è partita una squadra del soccorso; parte della sua attrezzatura, un bastone, uno sci, gli occhiali, sono stati ritrovati sotto una valanga verso le 23.00.
Il corpo è stato individuato e recuperato nel primo pomeriggio in fondo al canale Torre Roma, lungo il versante verso Arabba, al confine tra Trentino e Veneto. 
Un dolore grande per tutta la val di Fassa e in tutto l'ambiente della montagna dove Etienne a soli 27 anni era già un riferimento per tanti.
Qui il servizio di Silvano Ploner.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca