Trento
13 Aprile 2021 Aggiornato alle 22:44
Salute

I dati dell'8 aprile

Covid19 in Trentino: una vittima, 164 contagi. Fugatti a Draghi: "riaprire"

Oltre 110.000 vaccini, altri 385 guariti. 46 i pazienti in rianimazione
Credits © @tgr La gente per le strade di Trento
La gente per le strade di Trento
Riaperture: il presidente della provincia di Trento Maurizio Fugatti in videocall chiede al capo del Governo Mario Draghi di essere "conseguente" e di consentire al Trentino di riaprire già nei prossimi giorni. "Abbiamo dati da zona gialla" sostiene Fugatti, l'indice Rt è sceso a 0,8 ed è calata l'incidenza dei casi

"Quella del 30 aprile è una data di scadenza indicata nell'ultimo decreto, ma nello stesso tempo si dice anche che qualora l'andamento delle vaccinazioni e dei contagi mostrasse la possibilità, si possono riconsiderare aperture anche prima ma avere date oggi significa che io possa conoscere i valori dei parametri di una certa data e questo non è possibile. Ci sono molte diversità tra regioni anche insospettabili, nelle regioni che sono molto avanti nella campagna con i più vulnerabili sarà più semplice riaprire, da parte mia e del Governo c'è la volontà", ha detto Draghi.
Fugatti durante la videocall con DraghiFugatti durante la videocall con Draghi
Intanto per quel che riguarda i dati dell'8 aprile, hanno superato quota 110.000 le vaccinazioni anticovid somministrate fino a questo momento in Trentino.
C'è un nuovo decesso avvenuto in casa.
I nuovi contagi intercettati dai tamponi sono invece 164. Altri 385 guariti portano il totale a 38.696.

Nel dettaglio, su 2.200 tamponi molecolari analizzati ieri sono 106 i casi positivi individuati, con la conferma di 54 positività accertate nei giorni scorsi dai test rapidi. 
1.278 tamponi rapidi antigenici hanno fatto emergere invece 58 nuovi casi.
Dei nuovi positivi, 37 riguardano bambini o ragazzi in età scolare: 5 hanno tra 0-2 anni, 6 tra 3-5 anni, 8 tra 6-10 anni, 4 tra 11-13 anni e 14 tra 14-19 anni. Ci sono poi 26 contagi nella fascia 60-69 anni, 9 tra 70-79 anni e 4 di 80 e più anni.

Migliora la situazione dei ricoveri ospedalieri: ieri le dimissioni sono state 24, mentre i nuovi ingressi si sono fermati a 13. Al momento i pazienti ricoverati sono 203, di cui 46 in rianimazione.

Sul fronte della campagna vaccinale, stamattina la cifra totale è arrivata a 110.155 somministrazioni, comprese vaccini 36.526 seconde dosi.
A cittadini ultra ottantenni sono state somministrate 49.224 dosi, mentre nella fascia 70-79 anni le somministrazioni sono pari a 16.170.

Sulle novità del calendario vaccinale guarda qui

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Salute