Trento
13 Aprile 2021 Aggiornato alle 22:44
Politica & Istituzioni

Il presidente del tribunale di Trento trasferito per incompatibilità

Guglielmo Avolio rimosso d'ufficio dall'incarico, la decisione del plenum del Csm con 21 voti a favore e 3 astenuti
Credits © TgrTrento
Il plenum del Consiglio superiore della Magistratura ha disposto il trasferimento d'ufficio per il presidente del tribunale di Trento, Guglielmo Avolio.

Accolta dunque la richiesta della prima commissione del Csm, che aveva contestato al magistrato "condotte opache", consistenti in rapporti e frequentazioni con persone rimaste poi coinvolte in alcune inchieste della Procura trentina.

L'assise di palazzo dei Marescialli ha dunque giudicato le condotte di Avolio "inopportune", tali da determinare "un significativo ed obiettivo appannamento" della sua "imparzialità e indipendenza".

Il plenum ha dunque disposto il trasferimento d'ufficio per incompatibilità. La decisione è stata presa a larga maggioranza, con 21 voti a favore, nessun voto contrario e tre astensioni.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Politica & Istituzioni