Trento
18 Maggio 2021 Aggiornato alle 15:57
Scienza & Tecnologie

Mattarello primo quartiere in Italia completamente cablato da TIM

Il borgo a Trento sud sarà la prima circoscrizione a "spegnere" la rete in rame, tutte le comunicazioni passeranno sulla fibra ottica
Credits © TgrTrento La firma del protocollo
La firma del protocollo
Mattarello sarà la prima circoscrizione in Italia a "spegnere" la rete di telecomunicazioni in rame di TIM. La centrale del borgo a sud di Trento è infatti la prima a livello nazionale interamente cablata in fibra con tecnologia Fiber to the home FTTH.

Con questo passaggio tecnologico, la centrale servirà direttamente abitazioni e uffici con collegamenti superveloci fino a 1 GB.

Lo switch off è stato accompagnato dalla firma di un protocollo per la cooperazione digitale siglato dall'amministratore delegato di TIM, Luigi Gubitosi, dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti e dal sindaco di Trento Franco Ianeselli.

Un momento importante dunque per gli utenti della zona, ma non solo. Perché questo è un primo passo di un percorso che dovrebbe portare la fibra in tutte le case del Paese entro il 2026.

Ma soprattutto perché l'implementazione della rete ultraveloce in Trentino ha l'obiettivo di rendere il territorio sempre più attrattivo anche per i cosiddetti "nomadi digitali", persone che ormai lavorano da remoto e che dunque scelgono dive risiedere in base ai servizi offerti e alla qualità della vita.

Effetti della pandemia, hanno commentato Gubitosi, Fugatti e Ianeselli, che ha imposto una sorta di digitalizzazione forzata, alla quale ora bisogna rispondere con un miglioramento delle infrastrutture e anche delle competenze degli utenti.

Qui il servizio di Lucio Fava del Piano.
watchfolder_TGR_TAA-TRENTO_WEB__Accordo banda larga a Mattarello Fava Del Piano.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Scienza & Tecnologie