Trento
18 Maggio 2021 Aggiornato alle 15:57
Arte & Cultura

Nel Trentino austriaco, sulle vette del Primiero

Sherlock Holmes indaga sulle Dolomiti

Holmes e il fido Watson risolvono un intricato caso. Autori del romanzo i trentini Riccardo Decarli e Fabrizio Torchio
Credits © TgrTrento Le indagini di Shelock Holmes ambientate sulle Dolomiti
Le indagini di Shelock Holmes ambientate sulle Dolomiti
watchfolder_TGR_TAA-TRENTO_WEB__LIBRO SHERLOCK HOLMES MONTAGNA FARNE.mxf
Dalla nebbia di Londra al cielo terso delle Dolomiti. Potere della fantasia letteraria.  E così Sherlock Holmes, iconico detective firmato Arthur Conan Doyle, si trasferisce da Baker Street alle montagne trentine. E lo fa per risolvere il mistero del furto degli zaini di due alpinisti.

Il seguito ce lo raccontano Fabrizio Torchio, giornalista, esperto di terre alte, e Riccardo Decarli, bibliotecario della Sat, nel loro ultimo libro, "Sherlock Holmes e il tesoro delle Dolomiti "Edizioni Mulatero, il libro della coppia Torchio-Decarli è il primo titolo di una collana dedicata a Sherlock Holmes. Mistero, suspense, colpi di scena, con un coprotagonista, la montagna. 

Decarli e Torchio, apprezzati autori di guide e saggi dedicati all'alpinismo, hanno buon gioco ad intrecciare fantasia e storia dell'esplorazione delle Dolomiti, disseminando nel romanzo personaggi, luoghi e fatti storici.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Arte & Cultura