Trento
19 Ottobre 2021 Aggiornato alle 19:42
Cronaca

Castel Ivano, un arresto e 80 piante di marijuana sequestrate

Operazione dei carabinieri di Borgo Valsugana. La piantagione trovata in un capannone abbandonato, da poco acquistato all'asta dal gruppo Paterno, estraneo alla vicenda. L'arrestato è un 41enne del posto
Credits © Carabinieri Il capannone di Castel Ivano, frazione Villa
Il capannone di Castel Ivano, frazione Villa
watchfolder_TGR_TAA-TRENTO_WEB__87 Kg di Cannabis in Valsugana - Stroppa - Gremes.mxf
I Carabinieri della compagnia di Borgo Valsugana hanno arrestato a Castel Ivano un 41enne del posto per il reato di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. All’interno di una grande stanza di un capannone abbandonato (nella frazione Villa di Castel Ivano), da poco acquistato all'asta dal gruppo Paterno, del tutto estraneo alla vicenda, il 41enne aveva messo a essicare 80 piante di marijuana, dal fusto alto oltre due metri. 

Il notevole quantitativo di marijuana pronta all’uso, ricavabile dagli 87 chili di piante, sarebbe stato con ogni probabilità rivenduto in zona, secondo i carabinieri, verosimilmente nel giro dei giovani consumatori.

A destare i sospetti il via vai nella zona e le segnalazioni di alcuni residenti. Dopo giorni di appostamenti, i carabinieri hanno sorpreso il 41enne nel deposito intento a verificare lo stato e il grado di “maturazione” delle piante. Arrestato, è ai domiciliari.

Nel video qui sopra il servizio di Linda Stroppa.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca