Trento
05 Dicembre 2021 Aggiornato alle 22:05
Politica & Istituzioni

Una ventina le famiglie interessate

Saranno undici gli edifici abbattuti per far spazio alla circonvallazione

Del progetto si è discusso in consiglio comunale a Trento. Per il sindaco il progetto resta quello con il passaggio sotto la Marzola e non in destra Adige. Le opposizioni pronte ad affiancare i cittadini. Previsti tre anni di lavori dal 2023
Credits © TgrTrento Il progetto della circonvallazione ferroviaria di Trento
Il progetto della circonvallazione ferroviaria di Trento
Inizio dei lavori fra gennaio e febbraio 2023, conclusione a giugno 2026. Procede rapido il percorso della circonvallazione ferroviaria di Trento a cui il consiglio comunale del capoluogo ha dedicato una seduta straordinaria, alla presenza di Provincia ed Rfi. L'opera sarà finanziata dai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza con un miliardo di euro: il progetto, è stato detto in aula, rimane quello che prevede il passaggio sotto la Marzola, e non quello, rilanciato da alcuni cittadini, in Destra Adige, che secondo il sindaco Ianeselli non è fattibile e sarebbe, anzi, un male per la città.
Sotto Palazzo Thun le proteste no Tav, in aula i dubbi delle opposizioni. A partire dagli 11 edifici da abbattere, di cui  tre residenziali per un totale di una ventina di famiglie.
Le opposizioni si dicono pronte ad affiancare i cittadini contrari con le iniziative del caso
watchfolder_TGR_TAA-TRENTO_WEB__circonvallazione Trento Boggiano Grosello.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Politica & Istituzioni