Trento
11 Agosto 2022 Aggiornato alle 21:55
Storie & Mestieri

Affare fatica, il progetto di cittadinanza attiva per i giovani

L'iniziativa organizzata per gruppi toccherà durante l'estate tutti i comuni dell'Alto Garda
Credits © TgrTrento i giovani di Affare Fatica impegnati ad Arco
i giovani di Affare Fatica impegnati ad Arco
Si è conclusa la prima settimana del progetto "Ci Sto! Affare Fatica", già una ventina i ragazzi impegnati con carta vetrata, pennelli, scope e altri attrezzi che si sono presi cura dei beni comuni della loro città: panchine, parchi, aiuole, piazze, verde, pavimentazioni e strutture varie.
Il progetto che per il secondo anno mira a valorizzare con una esperienza di cittadinanza attiva il tempo estivo dei giovani. I quali, in gruppi e affiancati da giovani tutor e da volontari adulti, possono così sperimentare un'estate da cittadini attivi, mettendo in campo le proprie capacità e acquisendo nuove competenze, oltre che divertendosi. Con in più la ricompensa di un «buono fatica» di 50 euro da utilizzare nei negozi convenzionati.
L'iniziativa proseguirà durante l'estate toccando tutti i Comuni del territorio dell'Alto Garda.
I gruppi lavorano per pacchetti settimanali tra giugno e agosto. Ad Arco si prosegue dal 4 all’8, dall’11 al 15 e dal 18 al 22 luglio, e dal primo al 5 e dal 22 al 26 agosto; a Riva del Garda i ragazzi lavoreranno dal 29 agosto al 2 settembre; a Ledro dal 22 al 26 agosto; a Drena e Dro dal 25 al 29 luglio e dall’8 al 12 agosto; e a Tenno dal 18 al 22 luglio. A Nago-Torbole la settimana "di fatica" è stata quella appena conclusa.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Storie & Mestieri