Trento
05 Dicembre 2022 Aggiornato alle 08:38
Salute

Progetto pilota

In Austria dal 1° agosto basta isolamento per i positivi al Covid

Vale per chi non ha sintomi. Si può uscire e anche andare a lavorare ma con la mascherina Ffp2
Credits © pxhere
In Austria dal 1° agosto le persone positive al coronavirus, e che non stanno male, possono uscire di casa, recarsi nei locali pubblici (senza, però, mangiare e bere) e persino recarsi sul posto di lavoro.

Il provvedimento dovrebbe durare fino a fine ottobre.
In caso di tampone positivo al Covid-19 c'è l'obbligo di indossare la mascherina Ffp2 tranne se la persona si trova in luogo all'aperto e se non è garantito un distanziamento interpersonale di almeno due metri.
E' possibile recarsi sul luogo di lavoro anche con tampone positivo ma deve essere indossata per tutto il tempo la mascherina.
Le persone con tampone positivo non possono lavorare se l'uso della mascherina rende impossibile l'attività lavorativa: per esempio logopedisti, cantanti e musicisti.

Da lunedì 1 agosto le persone contagiate possono anche recarsi al ristorante ma dovranno indossare la mascherina in modo permanente e, quindi, non potranno mangiare e bere.

Chi è positivo al coronavirus non può accedere negli ospedali, nelle strutture per disabili e sanatori, nelle cliniche, nelle strutture per l'infanzia e nelle scuole elementari.
Il ministro della Salute, Johannes Rauch (Verdi) ha presentato la svolta come di una nuova fase della pandemia, in cui vaccinazione e farmaci sono gli strumenti per combattere la malattia.
Nella propria abitazione e nelle autovetture private, i positivi non devono necessariamente indossare la mascherina se presenti persone dello stesso nucleo familiare.
Le restrizioni in caso di positività durano al massimo dieci giorni ma dopo cinque giorni possono decadere nel caso di negatività. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Salute