Trento
05 Ottobre 2022 Aggiornato alle 00:01
Politica & Istituzioni

Elezioni del 25 settembre: come si vota. I collegi in Trentino

I senatori da eleggere in Trentino sono tre. I collegi uninominali per la camera sono due. Altri tre eletti nel collegio proporzionale regionale
Credits © . La suddivisione dei 3 collegi del Senato in Trentino
La suddivisione dei 3 collegi del Senato in Trentino
Dopo la riforma che ha tagliato il numero di parlamentari, dalle elezioni politiche 2022 i senatori da eleggere sono 200 (erano 315).
I deputati sono 400 (erano 630). 

In Trentino i senatori da eleggere sono tre, tutti in collegi uninominali. In Trentino Alto Adige (e in valle d'Aosta) non c'è collegio proporzionale per i Senatori.
Il candidato con un voto in più degli altri viene eletto.
Qui sotto la suddivisione dei collegi in Trentino.
La suddivisione dei 3 collegi del Senato in TrentinoLa suddivisione dei 3 collegi del Senato in Trentino
Alla Camera, in Trentino vengono eletti due deputati con sistema maggioritario in altrettanti collegi uninominali.
Qui sotto la suddivisione.
La suddivisione dei due collegi della Camera in TrentinoLa suddivisione dei due collegi della Camera in Trentino
Altri tre deputati vengono eletti con il sistema proporzionale, ma in un collegio unico regionale.

Anche in Alto Adige verranno eletti 3 senatori e 2 deputati.
Dunque la delegazione parlamentare del Trentino Alto Adige sarà composta da 13 eletti.

 
COME SI VOTA
Si vota il 25 settembre, fra le 7 e le 23.
Bisogna recarsi al seggio con documento di identità e tessera elettorale. 
Se non si ha la tessera elettorale si può richiedere all'ufficio elettorale del proprio comune.

Nel seggio tutti gli elettori ricevono 2 schede (anche i minori di 25 anni, che in precedenza potevano votare solo alla camera. Vedi qui).
Una serve per eleggere i senatori, l'altra i deputati.
Il sistema elettorale è misto, maggioritario e proporzionale. Un terzo di deputati e senatori è eletto con il maggioritario. In ogni collegio vince il candidato più votato.
I restanti sono eletti con sistema proporzionale. 

Ecco come saranno le schede elettorali in regione.

Sulla scheda per il Senato  l'elettore può votare una lista o un candidato collegato a quella lista. Non è previsto il voto disgiunto (votare ad esempio una lista e un candidato che non è collegato).

Sulla scheda per la Camera, l'elettore può votare un candidato e il voto si estende alla lista o alle liste collegate in modo proporzionale ai voti ottenuti nel collegio da ogni singola lista.
Si può votare una singola lista, e il voto si estende al candidato collegato.
Si può anche votare sia il candidato che una lista, purché siano collegati. Non è previsto il voto disgiunto.
Dunque la modalità con la quale si esprime il voto ha una conseguenza sul risultato delle liste all'interno di una coalizione.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Politica & Istituzioni