Lagorai

Valanga in val Orsera, travolti in due, morta Arianna Sittoni, 30enne di Pergine

Ferito l'amico Guido Trevisan, ex gestore del rifugio Pian dei Fiacconi. La tragedia ieri pomeriggio, l'allarme dai familiari

Valanga in val Orsera, travolti in due, morta Arianna Sittoni, 30enne di Pergine
@tgr
Arianna Sittoni e Guido Trevisan

Tragedia martedì pomeriggio in val Orsera (laterale della Val Campelle nel Lagorai, a monte del rifugio Caldenave), dove una valanga ha travolto una coppia di scialpinisti trentini.

L'allarme è partito poco dopo le 16, lanciato dai familiari dei due escursionisti che non li hanno visti rientrare. 

Sul posto si sono recati quindi gli uomini del soccorso alpino che - individuata la zona del distacco - sono riusciti a rintracciare anche i due dispersi: una donna di 30 anni, Arianna Sittoni, residente a Viarago di Pergine Valsugana è morta mentre l'uomo Guido Trevisan, 46 anni, anche lui della Valsugana, è ferito, in condizioni gravi, con una gamba rotta. E' stato comunque trovato cosciente: era riuscito a creare una bolla d'aria sotto la neve per riuscire a respirare. Stando alle prime informazioni sembra che la valanga si fosse staccata diverso tempo prima.

I soccorsi stati complicati dal maltempo: il corpo della donna verrà recuperato questa mattina, il 46enne è stato portato all'ambulanza alle 22:30. I soccorritori si sono dovuti muovere prima con quad e motoslitte e poi con gli sci di alpinismo, impiegando oltre due ore per raggiungere il ferito. Una volta sul posto, l'infortunato è stato imbarellato e trasportato a valle dai soccorritori in sci d'alpinismo fino al rifugio Carlettini.

Sembra che Trevisan fosse salito in quota per controllare il rifugio Caldenave e Arianna, grande appassionata di montagna e alpinista esperta, lo avesse seguito. Il 46enne prima di trasferirsi in Lagorai era in Marmolada, al rifugio pian dei Fiacconi. Ma ora un'altra valanga, dopo quella che gli aveva distrutto l'attività nel 2020, si è portata via un'amica. 

Il commento di Arianna Sittoni dopo la tragedia della Marmolada @Instagram
Il commento di Arianna Sittoni dopo la tragedia della Marmolada

Arianna Sittoni era in Marmolada proprio lo stesso giorno della valanga che travolse e uccise 11 escursionisti, il 3 luglio scorso. Ed ecco quello che scriveva alcune ore dopo su Instagram: “In una giornata così tragica noi ci trovavamo proprio lì, sulla Sud della Marmolada ignari di tutto, scalavamo quella enorme parete mentre dall'altra parte un enorme pezzo di calotta si stava staccando. Alla montagna non si comanda a volte, ci si trova semplicemente nel posto sbagliato al momento sbagliato”.

Tanti i messaggi di cordoglio per la giovane di Pergine sui social.