Il Puzzone di Moena è il miglior formaggio a pasta molle d'Italia (2023)

Il formaggio, prodotto dall’agritur moenese El Mas vince l"Italian Cheese Awards" 2023 della sua categoria

Il Puzzone di Moena è il miglior formaggio a pasta molle d'Italia (2023)
Apt Val di Fassa
Un forma di "Spretz Tzaorì - Puzzone di Moena". Quello prodotto dal El Mas è il miglior formaggio d'Italia

Ha battuto, in finale, formaggi provenienti da Veneto, Toscana e Sardegna, conquistando il titolo di miglior formaggio a pasta molle agli "Italian Cheese Awards" 2023. È il Puzzone di Moena DOP prodotto dall’agritur di El Mas di Moena che ha superato diverse selezioni, fino ad ottenere il primo premio qualche giorno fa, nella Mole Vanvitelliana di Ancona. 

Una grande soddisfazione per il più piccolo caseificio dei sei, tra Fassa, Fiemme e Primiero, che realizzano questo formaggio secondo il disciplinare della Dop. El Mas, infatti, ha superato il giudizio di degustatori dell’Onaf e anche di assaggiatori internazionali. «Alla terza partecipazione ce l’abbiamo fatta. Ci tenevamo, dato che la prima volta abbiamo raggiunto la finale, ma non abbiamo vinto e la seconda avevamo superato solo le prime selezioni. Sicuramente ci ripresenteremo anche l’anno prossimo, cercando di riconquistare il gradino più alto del podio dell’"Italian Cheese Awards”, il più importante concorso nazionale dedicato ai formaggi».

Per il Puzzone, un nuovo ambito traguardo - l’anno scorso aveva vinto con il Caseificio di Predazzo e Moena - che certifica l’eccellenza del prodotto caseario realizzato secondo un rigido disciplinare che ne preserva qualità del latte utilizzato, sapore, tecniche di “lavaggio” e, naturalmente, il famoso profumo. Anzi la cosiddetta “puzza”, da cui prende il nome. In ladino si chiama “Spretz Tzaorì”, che significa “formaggio saporito”. L’aroma particolare è dettato proprio dalla crosta lavata che durante il periodo di stagionatura viene sempre tenuta bagnata. Un’operazione svolta manualmente.