Bertoli, ex patron di Funivie Folgarida vince contro il fisco, è morto da 5 anni

La vicenda riguarda un accertamento fiscale di 19 anni fa, nella vicenda a cui seguì il crac Aeroterminal di Venezia

Bertoli, ex patron di Funivie Folgarida vince contro il fisco, è morto da 5 anni
sito AE
Eugenio Bertoli è morto nel 2019

Lui, Eugenio Bertoli, è morto nel 2019, una vita di successo legata alle imprese turistiche e al mondo delle funivie Folgarida Marilleva, almeno fino al crac della vicenda Aeroterminal e l'aeroporto di Venezia. 

Una partecipazione societaria collegata all'acquisto di ettari ed ettari di terreni su cui si sarebbe dovuta sviluppare tutta una serie di attività commerciali in connessione con l'aeroporto. Terreni che alla fine non furono mai destinati a tale scopo e che trascinarono nel baratro finanziario anche l'imprenditore Bertoli. 

Oggi, per una vicenda collegata all'affaire Aeroterminal, risalente ad un accertamento fiscale di 19 anni fa per l'anno d'imposta 2005, la Cassazione, quinta sezione civile, ha dato ragione a Eugenio Bertoli, respingendo il ricorso dell'Agenzia delle Entrate e confermando una decisione del 2014 della Commissione tributaria di secondo grado di Trento.