Trento
21 Marzo 2019 Aggiornato alle 21:36

Argentina, 57 circoli trentini per riscoprire le radici

A Rosario, nella provincia di Santa Fè, i discendenti degli emigrati trentini si sono trovati per discutere del loro futuro. Molti i giovani presenti

Eccoli i 57 circoli in rappresentanza di migliaia di discendenti di emigrati che dal Trentino partirono, sul finire del diciannovesimo secolo, alla volta di Buenos Aires, con destinazione Argentina.
Uomini donne e soprattutto tanti giovani che negli anni più recenti hanno riscoperto la loro appartenenza di origine. 
 
A Rosario, nella provincia di Santa Fè, i delegati di 31 dei 57 circoli della Trentini del mondo d' Argentina, si sono trovati per rafforzare il dialogo intergenerazionale e non spezzare quel filo che li lega al Trentino.
Tre giorni di discussione e confronto nel corso dei quali è emersa la convinzione che i Circoli debbano svolgere un ruolo di aggregazione ed essere soggetti che promuovono relazioni con le istituzioni locali e trentine. 
Posizione che è stata pienamente condivisa dalla Trentini nel mondo, che a Rosario era rappresentata, oltre che dal presidente Alberto Tafner, dal vice presidente Armando Maistri e dal direttore Francesco Bocchetti.
 

Potrebbero interessarti anche...

Altri video da Politica & Istituzioni