Trento
17 Febbraio 2019 Aggiornato alle 21:12

Giorno del ricordo. A Trento presente anche l'Anpi

Le cerimonie per il ricordo delle vittime delle foibe. Per l'Anpi, una presenza particolarmente significativa dopo le polemiche nazionali dei giorni scorsi. Fugatti ha ipotizzato in futuro iniziative con gli studenti


C'era anche l'associazione nazionale partigiani alla commemorazione delle vittime delle foibe e dell'esodo giuliano istriano dalmata, in occasione del giorno del ricordo, con la deposizione di una corona sotto la targa in via San Francesco

una presenza particolarmente significativa, alal luce delle polemiche sorte in altre zone d'Italia, come spiega il presidente trentino dell'associazione Venezia Giulia Dalmazia Roberto De Bernardis

"io sono contento che l'Anpi abbia preso una posizione decisamente contraria a quanti negano quello che è successo, che ha rimproverato a quella parte della sinistra questo atteggiamento negazionista"

In trentino le manifestazioni ufficiali erano iniziate in mattinata a Rovereto, dove una corona è stata collocata in largo vittime delle Foibe

Numerose le iniziative oggi in Trentino per una pagina storica che sempre più entra a far parte di un patrimonio condiviso. Per De Bernardis resta ancora molto da fare

"c'è molto da fare sul piano culturale, ad esempio, perché nelle scuole non viene insegnato nulla, perché i giovani non ne sanno nulla"

quasi a rispondergli, durante la celebrazione ufficiale nel tardo pomeriggio a palazzo Geremia, il presidente della Provincia Fugatti ha ipotizzato in futuro iniziative con gli studenti - sul modello del recente treno della memoria ad Auschwitz - anche sui luoghi della tragedia istriana dalmata

Potrebbero interessarti anche...

Altri video da Società