Trento
    17 Giugno 2019 Aggiornato alle 18:04
    Politica & Istituzioni

    Elezioni suppletive di maggio in Trentino, dove e perché si vota

    Due i seggi per la Camera in palio, quelli del presidente Fugatti e dell'assessora Zanotelli, che dopo le Provinciali di ottobre si erano dimessi dal Parlamento

    A essersi liberati sono i due posti in Parlamento di Maurizio Fugatti, eletto presidente della Provincia; di Giulia Zanotelli, a cui è andato l'assessorrato provinciale all'Agricoltura, foreste caccia e pesca.

    Al voto sono dunque chiamati gli elettori dei collegi della Valsugana, in cui era stato eletto Fugatti e di Trento che aveva portato a Roma, appunto, Zanotelli.

    La data è quella del 26 maggio, stesso giorno delle Europee. Tornata elettorale, quest'ultima, in cui il Patt conferma lo storico sostegno all'Svp, questa volta alleato di Forza Italia. Dettaglio che non impedisce al Pd trentino, nella nuova guida di Lucia Maestri, di tendere la mano al Patt per le suppletive, ma - dice la nuova segretaria - tutto si dovrà decidere dopo l'assemblea del partito. E naturalmente, dopo il congresso del Patt, in programma il 24 marzo.

    E poi c'è il Movimento 5Stelle, uscito con le ossa rotte dalle ultime consultazioni locali nel resto d'Italia, alle prese con il metodo di scelta dei candidati imposto da Roma.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Politica & Istituzioni