Trento
20 Aprile 2021 Aggiornato alle 18:42
Economia & Lavoro

Progetti transfrontalieri, arriva il "facilitatore"

Il facilitatore svolge una funzione di assistente per tutti gli enti enti pubblici che intendono cooperare oltre confine


Non sempre è facile dar vita a un progetto. Se poi è di natura transfrontaliera le difficoltà aumentano.

Ecco allora che, allo scopo di dare un supporto a tutte le amministrazioni pubbliche che intendano attuare un progetto transfrontaliero, l'ufficio comune del GECT di Bolzano, attraverso il programma europeo interreg Italia Austria, ha pensato di istituire la figura di un facilitatore affidando questo compito al programma "Fit For Cooperation" coordinato da Matthias Fink.

Il facilitatore svolge una funzione di assistente per tutti gli enti che intendano proporre i progetti più svariati: sono interessati tutti gli enti pubblici come Provincia, comuni, consorzio dei comuni, Camere di Commercio,  A 22, solo per fare qualche esempio.

Motore del progetto sono i gruppi di lavoro tra le amministrazioni pubbliche che operano in piena auonomia.
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Economia & Lavoro