Il nuovo svincolo a Trento nord sarà a tre livelli

I lavori, consegnati in via delle Bettine alla ditta altoatesina Emaprice, partiranno a luglio dopo la bonifica bellica dei terreni. Collegherà la tangenziale e la provinciale dell'Interporto

Dopo la bonifica bellica e la demolizione del vecchio canile, ci sarà un anno e mezzo di tempo per realizzare lo svincolo che costa 30milioni di euro e dovrebbe risolvere i congestionamenti di questo snodo viario a Trento nord

Rappresenterà - ha spiegato Luciano Martorano dirigente dell'agenzia lavori pubblici della provincia anche alla presenza del presidente Fugatti e del sindaco Andreatta - il fulcro di tutte le direzioni - via Maccani e Bettine comprese

Verrà realizzato su tre livelli per collegare direttamente sud e nord e la Valsugana alla città, l'attuale asse che va all'Inteporto verrà interrato sotto la rotatoria

I lavori partono a luglio, sino al tardo autunno nessuna interferenza con la viabilità, il periodo critico sarà invece il 2020 con il cantiere e le deviazioni sempre a due piste.

Per questo sono in corso contatti con la A 22 : si studia l'eventualità di poterla utilizzare in direzione sud nord.