Trento
    18 Giugno 2019 Aggiornato alle 17:11
    Economia & Lavoro

    30 anni fa a maggio in Trentino

    Alla Fiera delle scale del 1989 erano presenti ancora quattro espositori. Per il basket, duemila persone festeggiano la promozione del Marsilli Rovereto in serie B. Tone Valeruz scende con gli sci dalla parete est del Catinaccio.

    Comincia nel modo più triste il maggio del 1989.

    All'ospedale Santa Chiara di Trento è eseguito un espianto degli organi ad una bambina di 7 anni morta in un incidente stradale. Per la prima volta in Italia si effettua un'azione coordinata internazionale: fegato a Parigi, cuore e polmoni in Inghilterra, reni a Milano, cornee a Trento e Mestre.

    A maggio si celebra la festa della polizia . Occasione per un bilancio dell'attività. Espulsi 381 stranieri, 4.084 autorizzati al soggiorno. Diciassettemila i passaporti rilasciati. Dodicimila interventi di cui la metà per incidenti vari.

    Nei boschi sopra il lago di Levico si combatte con l'elicottero una larva che si nutre di foglie di quercia e carpino. Irrorata la zona con un prodotto biologico non pericoloso per l'uomo.
     Il primo maggio si apre ufficialmente la stagione balneare sui laghi trentini. E nel contempo vengono effettuati prelievi per verificare la salubrità delle acque. Non tutti i responsi sono positivi. 

    In piazza Duomo a Trento si svolge l'antica fiera di Santa Croce, nota come fiera delle scale. Oggi i produttori di questi attrezzi agricoli in legno sono scomparsi. Ma nell'89 erano ancora quattro, provenienti dal pinetano. Larici e abeti battono ancora i prodotti in plastica o in ferro.

    A otto mesi dalla caduta col parapendio e alcune settimane di degenza in ospedale, il re dello sci estremo Tone Valeruz torna a inforcare gli sci con una impresa ritenuta impossibile: sale in cima al Catinaccio e scende dal versante est caratterizzato da pendenze notevolissime.

    Il complesso del Duomo di Trento è annerito dall'azione del tempo e bisognoso di una ristrutturazione. In attesa di un intervento radicale, si restaura la ruota della fortuna sulla facciata settentrionale. 
    A Trento ciak di inizio per la trentasettesima rassegna del festival della montagna che cerca nuovi spazi di narrazione: oltre l'avventura, lo sport, la natura, sono soprattutto i film a soggetto a tenere banco. 90 lavori tra filmati e video di 19 nazioni. 75 le ore di immagini.

    Sono anche gli anni in cui impazza il subbuteo, il calcio da tavolo, tanto che a Trento sono organizzati i campionati italiani della specialità che richiamano folla e concorrenti da tutta la Penisola.

    La polizia di Trento intanto riesce a sgominare una banda di ladri di carne. Dai camion frigo parcheggiati nelle aree autostradali, veniva trafugata della carne destinata poi al mercato clandestino. 

    Per lo sport, il basket roveretano tocca il cielo della serie cadetta. Oltre duemila spettatori assaporano vittoria e promozione in serie B della Marsilli contro i veneti del Murano. L'allenatore Zamarin portato in trionfo dai suoi ragazzi.
     
    Mario Antonio Santoromita vince il giro ciclistico del Trentino che richiama migliaia di spettatori sulle strade. Il campione del mondo Maurizio Fondriest è costretto al ritiro.
     
    Il veneto Franco Rossato vince il Trofeo Degasperi di ciclismo per dilettanti. I trentini rimangono a secco.

    Al trentino Carlo Benigni invece il 28 esimo giro del Friuli, sempre per dilettanti.

    Per il calcio, serie C 1, abbuffata del Trento contro la Pro Livorno già retrocessa. Gli aquilotti vincono 6 a 1, bottino che non ottenevano da 13 anni.

    Nell'automobilismo, Giulio Regosa vince davanti a ventimila spettatori la Levico vetriolo valevole per il campionato italiano della montagna. Solo terzo il campione europeo Mauro Nesti.
     
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Economia & Lavoro