Trento
14 Ottobre 2019 Aggiornato alle 15:46
Economia & Lavoro

Allevamenti: largo ai giovani

Bilancio con segno più e maggiore produzione di latte, il Consorzio dei caseifici sociali trentini chiude bene il 2018. Buone notizie per il futuro: c'è turn over fra gli allevatori

La notizia migliore non è nei 56milioni di euro di ricavi, con 61milioni di fatturato o nella produzione di latte  arrivata a 152mila tonnellate, con un aumento del 2 per cento rispetto al 2017. Per Andrea Merz, direttore del Consorzio dei caseifici sociali del Trentino, la notizie buona, che conta, è che i giovani nel mestiere dell'allevatore ci credono. Lo dimostrano il costante aumento nel conferimento di latte e la tenuta del numero di chi quel latte lo porta ai caseifici.
Il dato è emerso oggi, all'assemblea che ha approvato il bilancio 2018. Anche i bilanci dei singoli caseifici appaiono soddisfacenti, con valori di liquidazione prossimi a 58 centesimi di euro per litro. Tengono burro e lavorazione del siero, ma il consorzio - titolare del marchio TrentinGrana - vuole insistere  e incrementare la politica di qualità del marchio. Scommettendo sulla sostenibilità del prodotto e della filiera.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Economia & Lavoro