Trento
    25 Maggio 2019 Aggiornato alle 22:47

    Silvia Sevignani: il nuoto pinnato che è tutto fatica e amore

    La giovane campionessa di Lavis racconta ai nostri microfoni i propri progetti e traguardi sportivi. Prima gli italiani a San Marino e poi i campionati europei con la nazionale, sperando che il nuoto pinnato diventi presto sport olimpico

    Silvia Sevignani, ventuno anni di Lavis insegue un sogno e lo fa con una grande pinna ai piedi. Silvia non è una sirenetta, perché per competere al massimo livello nel nuoto pinnato servono potenza, grinta e determinazione, caratteristiche che alla "nostra" non mancano di certo.

    Da un paio d'anni la campionessa italiana dei 400 metri ha trasferito la propria vita sportiva a Modena dove corre per lo sweet team della città emiliana. Dopo l'eccellente medaglia d'oro in coppa del mondo a Aix in Francia ora Silvia ha nel mirino i campionati italiani di San Marino che serviranno anche, si spera, a darle un pass per quelli Europei. Per ora il nuoto pinnato rimane escluso dalle discipline olimpiche. 

    Potrebbero interessarti anche...

    Altri video da Storie & Mestieri