Trento
    26 Giugno 2019 Aggiornato alle 23:00
    Economia & Lavoro

    Commercialisti volontari per facilitare la riforma del terzo settore

    Mille ore (gratis) a disposizione delle associazioni non-profit, circa 3.500 in Trentino, con le quali è stato organizzato anche un corso di formazione. Le norme stanno cambiando, ma mancano ancora dei decreti attuativi

    I commercialisti del Trentino hanno messo a disposizione delle associazioni di volontariato alcune ore di consulenza gratuita, per districarsi nella difficile attuazione della riforma del terzo settore, a cui mancano ancora diversi decreti attuativi.
     
    Mille ore in tutto, ha spiegato il presidente dell'Ordine, Pasquale Mazza, 30 per ciascun professionista impegnato in questo percorso.

    Tutto è nato da un corso di formazione, a sua volta frutto di un protocollo d'intesa fra l'Ordine e il Centro servizi per il volontariato del Trentino, che ha visto impegnati 38 dottori commercialisti e una decina di funzionari dell'Agenzia delle Entrate.

    Un aiuto reciproco, secondo il presidente del Non-Profit Network, Giorgio Casagranda, soddisfatto di avere interlocutori che conoscono da vicino il terzo settore. 

    Solo in Trentino, sono attive circa 3.500 associazioni di volontariato. 
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Economia & Lavoro