Trento
19 Settembre 2019 Aggiornato alle 22:24
Arte & Cultura

Dalla valle di Non ad Hollywood, la storia di Frank Borzage

Figlio di un Borzaga emigrante di Ronzone, Frank Borzage attore regista e produttore vinse due Oscar. La valle di Non lo ricorda con una mostra e con il nome di una strada

Dalla valle di Non alle stelle di Hollywood. Una storia di speranza e successo cominciata nell'800 in Trentino.
La storia di Frak Borzage è riscoperta dal sindaco di Ronzone Stefano Endrizzi, con la collaborazione dell’Associazione culturale Sguardi di Cles presieduta da Michele Bellio e della Film Commission Trentino. Una vicenda che comincia con il viaggio di un emigrante negli Stati Uniti: Luigi Borzaga, nato a Ronzone nel 1859, trapiantato a Salt Lake City.
Americanizzato il cognome, da Borzaga a Borzage, il quintogenito Frank nel 1912 esordisce 18enne nel cinema muto come attore, poi passa alla regia e dirige decine di film.

Vince due Oscar: nel 1929 con settimo cielo e nel 1932 con Bad Girl

Lavora con i grandi del cinema: Spencer Tracy, Gary Cooper, Marlene Dietrich, e Victor Mature, anche lui figlio di emigranti trentini, i Maturi di Pinzolo. 

Frank Borzage muore a Los Angeles nel 1962.  

Ronzone gli dedicherà una via del paese e lo ricorderà con una serie di celebrazioni: una mostra dal 13 luglio "Frank Borzage. Dalla valle di Non a Hollywood" curata dall'architetto Roberto Festi con la consulenza scientifica di Gianluigi Bozza.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Arte & Cultura