Trento
15 Dicembre 2019 Aggiornato alle 17:27
Politica & Istituzioni

"Agevolazioni agli studenti dal taglio alla solidarietà internazionale"

Lo ha deciso la giunta Fugatti. Non solo. L'assessora Segnana ha annunciato l'avvio dell'iter per la riapertura del punto nascite di Arco

Quattro dei 10milioni di euro finora destinati ogni anno alla cooperazione internazionale saranno dirottati sulla riduzione degli abbonamenti al trasporto scolastico, su agevolazioni per le attività sportive degli studenti e per aumentare le detrazioni fiscali sul reddito femminile.
Misure che confermano l'attenzione di questa giunta per il welfare, dice il Presidente Fugatti: "La legge di assestamento ha già una forte impronta sociale con queste risorse che metteremo avrà un'impronta ancora più sociale".
La Giunta - che nell'anniversario della catastrofe di Stava si è riunita a Tesero - ha annunciato anche che nei prossimi giorni verrà chiesto al Ministero della Salute di aprire un tavolo tecnico per valutare la riapertura del punto nascite di Arco. Si potrebbe rivedere il criterio del numero minimo di nascite, ha detto il presidente Fugatti, e derogare al requisito della presenza h24 di un pediatra. Ancora Fugatti.
"E' quello che ci chiedono i territori, noi non siamo mai stati lontani da queste richieste, sappiamo che è un tema molto difficile però lo vogliamo affrontare".
Casa e ripopolamento delle periferie al centro di un altro accordo approvato dalla Giunta: il 30 luglio sarà firmata la convenzione con Itea per concedere a canone zero per tre anni quattro appartamenti sfitti di Luserna ad altrettante giovani famiglie .

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Politica & Istituzioni