Trento
    15 Luglio 2020 Aggiornato alle 14:10
    Scienza & Tecnologie

    Permafrost sulle Dolomiti: indagini in alta quota sul cambiamento climatico

    Abbiamo seguito i ricercatori che sulle montagne del Trentino studiano il permafrost: il terreno permanentemente ghiacciato

    Geologi e ricercatori lo studiano da 20 anni: il permafrost sulle montagne del Trentino è un osservato speciale, anche perché è un importante indicatore dei cambiamenti climatici. Zone di alta montagna dove il terreno è sempre gelato, anche in piena estate. Siti come i cosiddetti "rock glaciers" i ghiacciai rocciosi, coperti da detriti. In Trentino ne esistono oltre 700, mentre si calcola che il permafrost raggiunga i 150 chilometri quadrati. 
    Gli studi, avviati dalla Provincia di Trento in collaborazione con le Università di Padova e Pavia, si avvalgono di sistemi che ai profani possono apparire curiosi e fanno una sorta di radiografia agli ammassi di terreno ghiacciato.
    I rock glaciers hanno una loro vita e si muovono sui versanti. Dal loro comportamento si deducono importanti informazioni sui cambiamenti climatici in atto.
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Scienza & Tecnologie