Trento
21 Ottobre 2019 Aggiornato alle 23:23
Società

Assegno unico: slitta a fine ottobre la presentazione delle domande

Cinquemila gli appuntamenti già fissati nei patronati che ora dovranno essere rinviati

La notizia è stata comunicata ai patronati, che avevano già fissato cinquemila appuntamenti, ora tutti da spostare. Slitta ancora una volta la data per la presentazione delle domande per l'Assegno Unico provinciale. La denuncia di Cgil Cisl Uil insieme alle Acli trentine. 

All'Agenzia Provinciale per l'assistenza e la previdenza integrativa confermano: la data del 15 ottobre era solo indicativa, dicono, ora i ritardi nei tempi di approvazione di alcuni provvedimenti da parte del Consiglio delle autonomie, della competente commissione legislativa e del Consiglio provinciale faranno slittare il termine di altre due settimane.

Quarantamila le famiglie trentine interessate; presentando le domande per l'assegno unico solo da fine ottobre c'è il rischio concreto, dicono i sindacati, che anche il percepimento dell'assegno di gennaio venga ritardato.

Dopo i problemi informatici che a luglio avevano gettato nel caos il sistema delle dichiarazioni Icef per le agevolazioni scolastiche e dei trasporti, si preannuncia dunque in salita la richiesta di assegno unico per migliaia di famiglie trentine.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Società