Trento
16 Settembre 2019 Aggiornato alle 08:54
Ambiente

Addio anticipato all'alpeggio. "Troppi rischi per via di lupi e orsi"

Non hanno atteso la festa per la Desmontega, dopo l'ultima predazione di M49. Una trentina di allevatori ha lasciato le malghe sul Lagorai
di Gabriele Carletti

"La situazione è brutta. Non si può vivere così. La notte bisogna far la guardia. Che sia il lupo che sia l'orso. Devi alzarti su, accendere la motosega, far rumore"
Romano ha gli occhi gonfi per le notti insonni. Ora però potrà riposare. Pastori e allevatori hanno deciso di lasciare la malga e riportare le capre a valle una settimana prima. Nonostante la pioggia battente. L'ultima predazione, qui sul Lagorai, è di martedì. L'autore probabilmente è M49, l'orso ricercato da quasi due mesi, l'unico che si aggiri per il Trentino orientale.
"Loro erano spaventate nella notte e hanno iniziato a spingere nella rete. Corrente e non corrente e hanno tirato giù tutto"
Spaventate, stressate. Tanto che la produzione di latte è crollata di un terzo, 100 litri al giorno in meno, da quel martedì.
"Guardi dovrebbero essere qua rotonde e invece sono mezze affamate. Non mangiano, non si sentono bene, non stan bene"
Chiedono interventi rapidi, decisi. E invitano che difende orsi e lupi a passare una notte quassù. Per capire quanto sia dura la loro vita. 
"Vediamo se il prossimo anno pongono rimedio altrimenti verrà abbandonato come tante altre malghe qua"

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Ambiente