Trento
15 Ottobre 2019 Aggiornato alle 05:58
Cronaca

Cavi e slackline: quel pericolo mortale in quota per aerei e elicotteri

Parla il comandante del nucleo elicotteri di Trento Piergiorgio Rosati: "un rischio che va conosciuto e prevenuto"

I cavi tesi in quota sono un pericolo mortale per gli equipaggi di aerei e elicotteri. Prendendo spunto dall'episodio occorso il 15 settembre sul Gruppo di Brenta (qui i particolari) ne parla in questa intervista il comandante del nucleo elicotteri di Trento Piergiorgio Rosati, che coordina gli equipaggi impegnati quotidianamente in numerosi soccorsi aerei. 

Racconta altri particolari sulla vicenda e dei soccorsi portati ad alpinisti proprio in quella zona. Rivela che rischi analoghi sono stati corsi anche nel gruppo del Lagorai e ricorda gli incidenti mortali accaduti all'estero.

Rosati invita gli sportivi che usano le slackline in alta quota a considerare le conseguenze e a segnalare tempestivamente la loro presenza. Infine ringrazia i carabinieri per l'efficienza nelle indagini dopo la segnalazione di una linea posizionata fra Campanil Basso e Campanil Alto sul Brenta.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca