Trento
16 Settembre 2019 Aggiornato alle 08:54
Sport

Il Rovereto Calcio ricomincia da 100 (con il procuratore di Lukaku)

Una mostra, un torneo e una festa per le zebrette. Presente anche Pastorello, manager dell'asso interista e nipote dell'ex patron Albertini
di Gabriele Carletti, montaggio di Davide Della Corte

Il Rovereto calcio ricomincia da 100, dai giovani e dall'azionariato diffuso per riavvicinare la città. Un secolo di storia per le zebrette, in bianco nero come le foto che raccontano gli anni gloriosi in serie C. L'epoca di Remo Albertini. All'ex presidente, nonché politico, ora è stata intitolata la tribuna ovest dello stadio Quercia. Dove abbiamo incontrato il nipote, Federico Pastorello, il procuratore di Lukaku. Cioè il protagonista del calciomercato, passato dal Manchester all'Inter per 75 milioni di euro. Tanti, forse troppi.

I valori che si sono raggiunti nel calciomercato mondiale sono esagerati. Sono del tuo avviso, però se il mercato offre questo i giocatori migliori ovviamente raggiungono queste cifre

Eppure in questi giorni è altro a far discutere. I buu razzisti che lo hanno bersagliato a Cagliari.

Purtroppo è incredibile da pensare che nel 2019 esistano questi tipi di manifestazioni

Una triste vocazione degli stadi italiani, ci conferma Pastorello. Paradossale per uno degli sport più internazionali. Lo sanno bene i giovani per il centenario si sono sfidati al Quercia. Un giorno forse saranno loro a riportare in alto il Rovereto. 

Abbiamo iniziato il settore giovanile partendo da 8 ragazzi. Oggi siamo a 160 tesserati con l'ambizione che i ragazzi possano calcare lo stadio quercia in prima squadra

 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Sport