Trento
16 Ottobre 2019 Aggiornato alle 19:29
Arte & Cultura

San Martino ai Campi, 50 anni di scavi in mostra al Mag

Le sale espositive del museo di Riva del Garda ospitano oggetti di vita quotidiana del villaggio tardoantico di Monte San Martino e reperti che rimandano ai culti che si svolgevano nel santuario

50 anni fa la scoperta dell'area archeologica di San Martino ai Campi, luogo sacro per i Reti e i Romani. All'interno anche i resti di un villaggio del IV secolo dopo Cristo, distrutto in parte da un incendio due secoli dopo. 
Una mostra, al Mag di Riva curata dalla Soprintendenza per i beni culturali della Provincia ricostruisce reperti e strutture di questo villaggio
In mostra oggetti di uso comune in cucina, in casa, nel commercio, oppure oggetti personali come fibule, necessarie per chiudere vesti e mantelli, il pettine, gli orecchini, piccole perle colorate.
Molte le monete, dato che sul Monte gli abitanti del villaggio disponevano di monete per gli scambi, quasi esclusivamente di bronzo, ma ci sono anche due monete in metallo pregiato.
Rimandano alla sfera dei culti che si svolgevano nel santuario nei primi secoli dopo Cristo le statuette in bronzo di Iside Fortuna e di Mercurio 
Una narrazione del quotidiano in frequente dialogo con il sacro, come dice lo stesso titolo "Il sacro e il quotidiano. Il villaggio tardoantico a San Martino ai Campi"
- - - - - - - - - - - - - -

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Arte & Cultura