Trento
16 Ottobre 2019 Aggiornato alle 19:29
Storie & Mestieri

Industria, allarme occupazione

Metalmeccanico colpito dal calo di vendite di auto. Acciaierie di Borgo e Sandvik hanno chiesto la cassa integrazione ordinaria

L'impressione è che sia una specie di altalena, con l'occupazione ad oscillare seguendo i ritmi di una produzione mai stabile.
Perde colpi e posti di lavoro l'industria trentina, colpita soprattutto nel metalmeccanico. A far scendere la produzione è la crisi - pesante - del mercato dell'automobile, al palo in tutta Europa. Il risultato è che Acciaierie Venete di BorgoValsugana e Sandvik di Rovereto hanno chiesto la cassa integrazione per 230 lavoratori. Una scelta obbligata - dicono gli esperti - nonostante ad esempio Sandivik - 130 i suoi dipendenti - proprio ultimamente avesse fatto grossi investimenti e stabilizzato i precari.
In difficoltà sono - ovviamente - anche le aziende artigiane e per l'occupazione i segnali non sono positivi. Almeno 100 contratti a termine negli ultimi mesi non sono stati rinnovati. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Storie & Mestieri