Trento
    06 Agosto 2020 Aggiornato alle 09:09
    Politica & Istituzioni

    Riforma dei servizi agli anziani, da gennaio la sperimentazione

    Dopo il congelamento iniziale, l'assessore Segnana annuncia l'avvio del progetto in tre aree: Primiero, Giudicarie e Valle dell'Adige. Ma Zeni (Pd): "Così significa perdere tempo, subito a regime"

    Partirà con il nuovo anno la sperimentazione dello Spazio Argento, la riforma dedicata ai servizi per gli anziani che l'attuale Giunta trentina ha ereditato dalla precedente legislatura, e che era stata inizialmente "congelata".

    Rispondendo a un'interrogazione in aula del suo predecessore Luca Zeni, l'assessore alla Sanità, Stefania Segnana, ha spiegato in Consiglio provinciale che saranno tre le aree coinvolte: Primiero, Giudicarie e Valle dell'Adige.

    Lo Spazio Argento prevede un'unica rete di assistenza sociale e sanitaria per gli anziani (anche con servizi a domicilio e abitazioni condivise), ma non solo per i circa 18mila non autosufficienti: fra gli obiettivi c'è anche l'invecchiamento attivo di una popolazione mediamente sempre meno giovane. 

    Fra Zeni e Segnana, resta la diversità di vedute sulle tempistiche. "Bisogna partire subito - sostiene l'esponente del Pd - e non perdere altri anni". "Prima abbiamo risposto alle criticità - ha risposto l'assessore leghista - segnalateci dai territori".
     
    La Giunta lascerà autonomia organizzativa ai tre territori coinvolti. La sperimentazione durerà almeno un anno. 
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Politica & Istituzioni