Trento
17 Novembre 2019 Aggiornato alle 12:47
Cronaca

Il crollo del Muro di Berlino, in immagini inedite

Trent'anni fa la caduta del Muro di Berlino. Il ricordo dell'evento in questo servizio con immagini amatoriali dell'epoca, mai trasmesse prima
di Danilo Elia

Il vento della libertà cominciò a soffiare da quella breccia nel cemento armato, e non si fermò più, fino alla riconquista della sovranità nazionale per mezza Europa e all'indipendenza di Estonia, Lettonia, Lituania, e ancora Ucraina e Bielorussia insieme a un'altra decina di repubbliche ex sovietiche.

Nei libri di storia e nelle cronache quella pagina di 30 anni fa è ricordata come uno spartiacque che ha segnato un prima e un dopo. Ma per chi ha vissuto quei giorni è fermo nella memoria anche un "durante", un limbo in cui il profumo di liberà era nell'aria ma il muro era ancora in piedi e con esso la Ddr e l'Unione sovietica con i suoi carri armati.

E queste immagini amatoriali - assolutamente inedite, provenienti da un archivio privato - girate pochi giorni dopo l'apertura della prima breccia nel muro testimoniano proprio quell'atmosfera. Il muro non era più un tabù, lo si poteva prendere a martellate, scalfire, ridurre in sassi da conservare come souvenir.

Il check point Charlie lo si poteva attraversare da entrambe le parti, ma sempre sotto lo sguardo sospettoso e inquietante dei poliziotti della Ddr. L'Europa da quel giorno non è più stata la stessa. Il muro da allora è un residuato della Guerra Fredda come tanti. Anche il Trentino ha il suo, è base Tuono, che proprio in quei giorni del 1989 cominciava a essere svuotato della sua funzione. Un luogo della memoria, un monito per il futuro.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca