Trento
12 Dicembre 2019 Aggiornato alle 19:39
Trasporti & Viabilità

Viadotti e sicurezza: in A22 monitoraggi e 60 milioni di investimenti

I viadotti dell'Autobrennero hanno 50 anni ma sono sicuri, costantemente monitorati e adeguati. Per farlo la Società spende fino a 60 milioni di euro all'anno, 200mila per ogni chilometro di autostrada.

Lungo più di un chilometro, alto cento metri, con una campata lunga 163. E' il viadotto di Colle Isarco - nel servizio potete vedere le immagini dell'epoca della costruzione nei primi anni 70; è il più ardito dei 144 ponti e viadotti sui quali si regge la A22.
Risalgono a 50 anni fa e - seppur avveniristici all'epoca - furono pensati per un traffico ben lontano dai 44 mila veicoli che transitano ora giornalmente. Per questo sul fronte monitoraggio e manutenzione A22 investe moltissimo spiega il direttore tecnico Carlo Costa:

Vi è un attento monitoraggio sia attraverso la presenza di persone e tecnici che verificano periodicamente le condizioni dell'arteria; e poi abbiamo un piano delle manutenzioni. Quindi direi che siamo una delle autostrade che in assoluto spendono di più in manutenzione. Parliamo complessivamente di una cifra fra i 55 e i 60 milioni di euro all'anno, più quanto si fa a investimento, il che vuol dire quasi 200 mila euro a chilometro di autostrada.

I viadotti di A22 -  spiega Costa -  hanno retto al passaggio della fresa da 270 tonnellate diretta al cantiere del Brennero.
L'intervento più recente e importante proprio sul viadotto di Colle Isarco, da poco adeguato alle normative vigenti sui carichi:

Viene monitorato con attenzione perchè è un'opera di particolare impatto sia estetico che di eventuali problematiche che si possano generare.


					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Trasporti & Viabilità