Trento
12 Dicembre 2019 Aggiornato alle 19:39
Salute

Videogiochi. Attenzione a quelli pericolosi

Tutti possono creare dipendenza. Le indicazioni su età consigliata e contenuti ci sono, vanno lette e seguite. I consigli della psicologa

Le indicazioni sono quelle del Metodo Europeo per la Classificazione dei videogiochi (PEGI). Si trovano sulle scatole ma anche sulle App on line. I colori verde arancio e rosso in base all'età consigliata e poi l'indicazione dei contenuti: violenza, nudità, paura, volgarità.
Avvertimenti utili a scegliere il videogioco adatto. E quando il videogioco tanto desiderato è arrivato, attenzione ai sintomi della dipendenza, avverte la psicoterapeuta Giulia Tomasi:

Il sintomo che solitamente preoccupa di più i genitori, il più visibile, è che il ragazzo giochi fino a tardi al sera se non addirittura tutta la notte, e di conseguenza fatichi ad alzarsi la mattina, e poi magari si addormenta a scuola. Piano piano inizierà ad entrare in ritardo, nei casi peggiori smetterà di andare a scuola, quindi c'è un ritiro scolastico se non addirittura sociale

Per chiedere aiuto e consulenza a Trento c'è Ama, Associazione di Auto Mutuo Aiuto. Per loro, per i ragazzi, c'è il portale Tra di noi: chat e consigli on line da parte di altri ragazzi poco più grandi e adeguatamente formati. Per i genitori infine un consiglio, solo apparentemente scontato: 

Nel momento in cui non vogliamo farli uscire di casa, siamo preoccupati se escono di casa, che sudino, che si sporchino sembra quasi che glielo suggeriamo noi di giocare coi videogiochi.



 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Salute